CONDOMINIO DI 8 PIANI

Parma – Italia

HOME > CONSOLIDAMENTO FONDAZIONI > CONDOMINIO DI 8 PIANI

Intervento di consolidamento delle fondazioni di un fabbricato adibito a civile abitazione situato in Viale Osacca, Parma. Lo stabile della fine degli anni ‘50 si presenta con 6 livelli fuori terra e un piano seminterrato. A causa dell’evidente presenza di cedimenti differenziali verticali, il progettista aveva optato per la messa in sicurezza dell’impianto di fondazione mediante l’installazione di micropali presso infissi in acciaio e, nel rispetto del limitato budget approvato dai clienti, il rinforzo dei travetti del solaio al piano cantina con applicazione di fibre di carbonio.

La struttura portante dell’edificio si presenta in muratura perimetrale, con telai interni in cemento armato e tre plinti isolati non collegati per la parte centrale dell’edificio. Il terreno sottostante la fondazione originaria ha mostrato strati rimaneggiati e di riporto dal piano di campagna a circa 0,60 metri; a seguire da 0,60 a 10,80 metri si sono rilevate alternanze argillose e limoso – argillose inglobanti rare intercalazioni decimetriche limoso – sabbiose. Sono stati anche rinvenuti due livelli ghiaiosi negli intervalli di profondità compresi tra metri. 2.80 e metri 3.40 circa da piano di campagna e tra metri 6.60 e 7.00 circa. Infine da 10,80 a 11,20 metri ed oltre dal piano di campagna si è rilevato un deposito ghiaioso – ciottoloso, mentre la falda freatica risultava a -11.20 metri dal piano di campagna.
Dalle analisi geologico tecniche eseguite preliminarmente ai lavori si è potuto ipotizzare un effetto di sovraconsolidazione per essicazione dei terreni, prevalentemente argillosi a causa dei fenomeni di suzione operati dagli apparati radicali delle essenze arboree latifoglie presenti sul marciapiede prospiciente Viale Osacca. A tale fenomeno, con conseguente variazione volumetrica dei terreni coesivi, potrebbe essere ascritta la particolare severità del quadro fessurativo che caratterizzava la parte occidentale del fabbricato condominiale.
Sono stati presso-infissi 77 micropali del diametro di 114,3 mm ancorati alla struttura di fondazione originaria con piastre in acciaio, e 18 barre d’ancoraggio fissate al nuovo cordolo di collegamento in cemento armato. I micropali sono stati presso infissi fino al raggiungimento del rifiuto strumentale, ed hanno raggiunto una profondità media di 11 metri dal piano di campagna con portata caratteristica pari a circa 27 tonnellate.
Per quanto riguarda il consolidamento delle travi dal solaio al piano cantina sono stati trattati circa 130 metri lineari, mediante applicazione di malta a base di polimeri e fasciatura con fibra di carbonio in tessuto monodirezionale, con resina di fissaggio.
Per supporto e maggior informazioni,
parla con un nostro tecnico.
Richiedi un sopralluogo gratuito.





    I dati saranno trattati nel rispetto della tua privacy

    Esprimo il consenso (art 13 GDPR)